mercoledì 16 aprile 2014

Navibot S Pop-Out VR10F71UCBC

Dopo aver recensito il robot aspirapolvere LG Hom-Bot, è ora il turno del suo diretto concorrente: il Samsung Navibot S Pop-Out VR10F71UCBC. Lo si può trovare in commercio anche con altre sigle, come ad esempio SR10F71UB, Navibot Corner Clean o Tango CornerClean
Navibot S Pop-Out VR10F71UCBC alla base
Navibot S Pop-Out VR10F71UCBC alla base
Purtroppo il prodotto si è rivelato una delusione, non riuscendo ad eguagliare il concorrente Hombot Square della LG.

Navibot S Pop-Out VR10F71UCBC, con spazzole laterali estese
Navibot S Pop-Out VR10F71UCBC, con spazzole laterali estese
Il Navibot S Pop-Out è l'ultimo nato, ed anche il prodotto di punta, di casa Samsung per quanto riguarda i robot aspirapolvere. Rispetto agli altri Navibot S, presenta delle spazzole laterali che fuoriescono dal corpo centrale per poter pulire gli angoli.

Navibot S Pop-Out VR10F71UCBC, spazzole laterali
Navibot S Pop-Out VR10F71UCBC, spazzole laterali
Sembrerebbe la quadratura del cerchio, il robot rimane tondo e quindi ha una maggiore agilità nel curvare in spazi angusti, ma con in più la capacità di rimuovere la polvere dagli angoli come un robot quadrato. Tuttavia ci sono vari problemi gravi nella realizzazione di questo robot, e mi sorprende che nelle varie recensioni non li abbiano adeguatamente evidenziati. Se certi articoli vengono scritti a pagamento con il solo scopo di pubblicizzare un prodotto, anche negandone i difetti, andrebbero chiamati spot e non recensioni.

Navibot S Pop-Out con vano raccogli polvere staccato
Navibot S Pop-Out con vano raccogli polvere staccato
La prima scomodità del Navibot è data dal meccanismo di rimozione del cassetto raccogli polvere. Per toglierlo occorre chinarsi a terra, con una mano tenere fermo il corpo principale e con l'altra mano separare il raccogli polvere posteriore. Durante questa operazione sarà quasi inevitabile far cadere un po' di polvere a terra.

Navibot S Pop-Out, vano raccogli polvere e spazzola
Navibot S Pop-Out, vano raccogli polvere e spazzola
L'unico pregio di questa soluzione è dato dalla parte posteriore che è trasparente, quindi è facile notare quando il raccoglitore è completamente pieno. Una volta rimosso il vano posteriore e girato sotto-sopra il robot, è molto semplice rimuovere la spazzola centrale. Come per altri robot, per sostituire le spazzole anteriori basta un cacciavite.

Nel video ho cercato di illustrare il raccogli polvere, le sue componenti ed alcuni punti critici. Dopo aver visto il video le foto seguenti dovrebbero apparire più chiare. E devo dire che questa versione del raccogli polvere è la migliore tra i Navibot, infatti è stata introdotta la saracinesca inferiore e migliorato il vano con il filtro HEPA, ma siamo ancora ben lontani dalla comodità ed efficienza della soluzione adottata dalla concorrente LG.

Navibot S Pop-Out, vano raccogli polvere
Navibot S Pop-Out, vano raccogli polvere
Una volta estratto il raccogli polvere, basta fare pressione nella zona blu per aprirlo e svuotarne il contenuto. Sia il filtro HEPA che il filtro in retina plastica per le particelle più grossolane sono facili da rimuovere.

Navibot S Pop-Out, vano raccogli polvere
Navibot S Pop-Out, vano raccogli polvere

Nella foto precedente si notano bene i due filtri posizionati dentro il gruppo raccogli polvere. In particolare, faccio osservare, come intorno ai filtri non ci siano delle guarnizioni morbide, ma solo plastica rigida. Questa è stata una scelta progettuale infelice poiché, in questo modo, si hanno delle piccole fessure che fanno passare dell'aria non filtrata. Ciò rende quasi inutile la presenza del filtro HEPA. Il robot Hom-Bot della LG ha invece delle guarnizioni morbide che circondano i filtri, ed il filtro HEPA è notevolmente più grande.

Navibot S Pop-Out, vano raccogli polvere
Navibot S Pop-Out, vano raccogli polvere
Nella foto seguente appaiono evidenti i limiti di questa scelta progettuale. Le plastiche rigide non bloccano perfettamente il filtro in plastica e, quindi, il filtro HEPA viene saturato da particelle grossolane di polvere. Inoltre, come detto nel video, la bocchetta di aspirazione del robot non aderisce perfettamente al gruppo raccogli polvere. A seguito di ciò, viene aspirata un po' di aria proveniente dalla zona della spazzola centrale, che non solo non è filtrata, ma proviene dalla zona più ricca di polveri in sospensione. Questo è un altro motivo per cui, dopo l'uso, il robot presenta particelle fini di polvere anche nella parte superiore e laterale.

Navibot S Pop-Out, vano raccogli polvere pieno
Navibot S Pop-Out, vano raccogli polvere pieno
Il filtro in plastica è formato da una semplice retina a maglie fini, e dovrebbe trattenere le particelle di polvere più grossolane nel vano inferiore, pre-filtrando l'aria che verrà poi trattata dal filtro HEPA. Peccato, che come detto, non sia stata messa una guarnizione morbida intorno a tale filtro, diminuendone di molto la sua efficacia.

Navibot S Pop-Out, filtro in plastica
Navibot S Pop-Out, filtro in plastica

Ecco un dettaglio del filtro HEPA 11 (High Efficiency Particulate Air filter), si nota che le dimensioni sono molto contenute, e forse questo è uno dei motivi per cui il Navibot ha una capacità di aspirazione decisamente insufficiente. Non aspira quasi per niente! L'aria emessa è così poca che non sono riuscito a trovare il punto da dove viene espulsa l'aria aspirata. Con l'hom-bot, invece, si sente chiaramente il flusso di aria espulso nella parte posteriore.

Navibot S Pop-Out, filtro HEPA
Navibot S Pop-Out, filtro HEPA
Le spazzole anteriori sono molto lontane dalla spazzola centrale che raccoglie la polvere. In questo modo non vi è nulla che le pulisca e, specialmente quando sono nella posizione estesa, si trasformano in dei "solleva" polvere. Effettivamente riescono a togliere la polvere dagli angoli, ma invece di dirigerla verso la paletta centrale, la lanciano in tutte le direzioni finendo per sporcare tutto il robot ed in particolare riempiono di polvere il vano delle ruote motrici. Vi lascio immaginare cosa succede quando il robot passa su un tappeto, invece di pulirlo, è il tappeto che pulisce il robot.

Navibot S Pop-Out, vista inferiore
Navibot S Pop-Out, vista inferiore
In questa foto si nota anche come le setole delle spazzole anteriori siano di bassa qualità, si consumano molto rapidamente e tendono a staccarsi. Hanno anche il difetto di annodarsi in alcuni tappeti dal pelo lungo, quindi non mi è possibile usare il Navibot in quel caso. Il robot della LG ha delle spazzole anteriori fatte molto meglio, sono più efficienti nella pulizia, sono vicine alla spazzola centrale, non sporcano il robot che quindi rimane pulito e, dopo alcuni mesi di utilizzo continuo, sono ancora come nuove.

Navibot S Pop-Out, problemi zona inferiore
Navibot S Pop-Out, problemi zona inferiore
Nell'immagine seguente si capisce che la capacità di aspirazione è chiaramente insufficiente, non riesce ad aspirare i vari "batuffoli" di polvere che ogni tanto si staccano dal vano ruote motrici.
Navibot S Pop-Out, pulizia dopo prima e seconda passata
Navibot S Pop-Out, pulizia dopo prima e seconda passata
La parte superiore dell'immagine mostra il risultato della pulizia dopo un primo passaggio del navibot, si notano chiaramente due strisce di sporco. Nella parte inferiore vi è il risultato finale dopo il secondo passaggio, e questo è l'aspetto più frustrante del Navibot. Dopo la pulizia rimangono dei "batuffoli" di polvere nelle zone dove è passato. Questo lo trovo inaccettabile ed, ovviamente, non capita con l'Hom-Bot Square.

Navibot S Pop-Out, pettine pulizia
Navibot S Pop-Out, pettine pulizia
Il robot viene fornito di un pettine per la manutenzione periodica, ossia la pulizia della spazzola centrale e delle finestre dei sensori anti-caduta. Manca la lama per tagliare i fili o lunghi capelli che dovessero impigliarsi nella spazzola centrale. Vista la quantità di polvere che si deposita nei braccetti delle spazzole anteriori e nel vano delle ruote motrici, si consiglia una pulizia veloce del robot con il bocchettone dell'aspirapolvere tradizionale una volta ogni due settimane. Ho notato che se non si puliscono spesso i braccetti delle spazzole anteriori dinamiche, il robot tenderà a sporcare le tende.

Navibot S Pop-Out, base di ricarica e telecomando
Navibot S Pop-Out, base di ricarica e telecomando
Per muoversi il Navibot usa il sistema di navigazione Visionary Mapping Plus con solo una telecamera superiore per mappare gli ambienti. Questo sistema si basa principalmente sul riconoscimento del soffitto. La Samsung consiglia di lasciare libero uno spazio laterale di 50cm dalla base di ricarica, ma ho notato che il robot si è dimostrato in grado di ritornare alla base anche se questa viene posizionata con solo 10cm di spazio libero ai lati. Ovviamente, occorre lasciare sgombro lo spazio davanti la base di ricarica. Se il robot viene sollevato e spostato in un'altra stanza per effettuare la pulizia in un altro ambiente, poi non sarà in grado di ritornare alla base in modo autonomo. Se invece, si sposta il robot in un'altra stanza tramite il telecomando, quasi sempre a fine pulizia ritroverà la strada di casa.
La prima volta che ho usato il robot, ho notato che è stato molto veloce nel finire la pulizia, il problema è che non è passato in tutte zone della casa. L'unica modalità di pulizia automatica è quella ad S, non vi è la modalità "cell by cell" presente nel robot LG. Questo è un grosso handicap, la pulizia è molto meno accurata. A volte basta l'urto con un tavolino per fargli cambiare direzione e far si che non passi per nulla in buona parte di una stanza. La modalità ad S rivela tutte le sue mancanze in caso di pulizia di un intero appartamento, capita che il robot venga fatto partire da una stanza, e dopo averne percorso solo pochi metri esca dalla porta e non torni più indietro, dimenticandosi del tutto della stanza di partenza.

Navibot S Pop-Out, vano batteria
Navibot S Pop-Out, vano batteria e porta USB
Rimuovendo due viti è possibile accedere al vano batteria, in cui è presente anche una porta USB standard, tuttavia non sono previsti aggiornamenti firmware. Credo sia solo una porta di servizio a disposizione dei tecnici in caso di problemi. La batteria è di facile rimozione, basta staccarne il connettore, ma nel manuale viene indicato che solo il centro di assistenza tecnica è autorizzato alla sostituzione.

Navibot S Pop-Out, batteria
Navibot S Pop-Out, batteria
La batteria agli ioni di litio model: DJ43-00006B da 14.4v a 2200mAh si ricarica in circa 180minuti e permette un'autonomia di circa 90minuti. Le celle sono prodotte in Corea, mentre l'assemblaggio finale della batteria avviene in Cina.

Navibot S Pop-Out, viste laterali
Navibot S Pop-Out, viste laterali
Le dimensioni del Navibot sono 35x35x8cm, quindi è alto 1cm in meno rispetto all'hom-bot LG. Purtroppo anche questo robot ha i bordi tondi e morbidi, ed a volte capita che si dirige a tutta velocità verso una sedia le cui gambe sono solo pochi cm più stretti del robot e ci rimane incastrato. Ha il sensore delle collisioni nella parte anteriore solo in basso, quindi se incontra un'apertura di 7.9cm ci sbatte, e la parte superiore tonda lo fa schiacciare sotto il mobile incastrandolo. I robot andrebbero fatti squadrati come il Neato, in quel caso saranno più brutti, ma più funzionali. Anche questo robot si incastra nella mia scrivania che ha il profilo irregolare.

Navibot S Pop-Out, punto critico
Navibot S Pop-Out, punto critico
Presenta grosse difficoltà nella pulizia dei tappeti spessi, nel video seguente si nota come le spazzole anteriori tendano ad impigliarsi nei peli del tappeto e ne rendono molto difficili i movimenti del robot. In particolare, non riesce quasi a curvare sul tappeto. Nel caso di tappeti sottili, invece, si nota come la paletta si incastra nel tappeto e non lo pulisce minimamente. In generale la spazzola centrale non pulisce quasi per niente i tappeti. Vi è una modalità turbo che a volte si inserisce, fortunatamente quasi mai, perché è estremamente rumorosa e di dubbia efficacia.


Per paragone ho fatto fare le stesse cose al robot LG e si può notare come la pulizia dei tappeti sia molto più accurata. Inoltre, subito dopo un passaggio completo del Navibot in tutto l'appartamento, ho fatto pulire all'Hom-bot la stessa zona. Il risultato ha chiarito, se ancora ci fosse stato qualche dubbio, che l'Hombot raccoglie molta più polvere rispetto al robot Samsung.


Come si può facilmente capire, la mia opinione sul Navibot è negativa e sconsiglio l'acquisto di questo robot. Questo è un classico esempio in cui i detti "chi più spende, meno spende" ed ""ottieni in base a ciò che paghi" non siano validi. Infatti, il Navibot S Pop-Out viene venduto ad un prezzo di listino sensibilmente superiore rispetto all' Hom-Bot Square LG, ma provandolo appare subito evidente che in realtà vale molto meno. Evidentemente le campagne di marketing hanno dato i loro frutti, ci sono negozi pieni di prodotti Samsung ma che non hanno nessun robot della LG. Similmente si notano online test del prodotto che somigliano più a delle campagne pubblicitarie che a delle recensioni obiettive. In questo modo viene difficile per il consumatore, non conoscendo le reali differenze tra i prodotti, fare la scelta migliore.

Aggiornamento 2 luglio: dopo soli 3 mesi di utilizzo sporadico ecco come è ridotto il Navibot S Pop-Out.

Navibot S Pop-Out, dopo 3 mesi, spazzole consumate
Navibot S Pop-Out, dopo 3 mesi, spazzole consumate
Una spazzola anteriore ha perso completamente uno dei tre "baffi", mentre le altre setole rimaste sono così consumate da essere quasi inutili. Decisamente un prodotto progettato male e con materiali inadatti al loro compito. Invece il robot LG viene usato in modo intensivo da quasi 6 mesi e, trascurando i graffi alla parte superiore, sembra nuovo. Le sue spazzole sono ancora in perfetto stato.

Aggiornamento 5 settembre: il supporto clienti Samsung fa periziare il robot dalla Secdata Services. Dopo alcuni giorni mi comunicano che per loro il robot rientra nelle specifiche di quel particolare modello. Quindi è ufficiale: non mi è capitato un esemplare difettoso, ma sono tutti così! In particolare, con la foto seguente, vorrei farvi notare in che condizioni mi è stato riconsegnato il filtro HEPA dopo i test di laboratorio.
Navibot S Pop-Out, filtro HEPA dopo test Secdata Services
Navibot S Pop-Out, filtro HEPA dopo test Secdata Services
Nel punto (1), si notano depositi di polvere intorno al filtro in una zona che è a diretto contatto con il bocchettone di aspirazione. Nella zona (2) si nota la superficie filtrante che rapidamente si intasa a causa del filtro grossolano che non è stato progettato bene. Anche alla luce di ciò, è evidente che il robot espelle aria ricca di polvere, e che questo prodotto non è adatto a persone che soffrono di allergie.
Nel sito web Samsung Italia, alla pagina relativa a questo robot si legge: "Sistema di filtraggio HEPA. Prezioso alleato della salute. Indispensabile per chi soffre di allergie, lo speciale filtro lavabile ad alta efficienza trattiene anche i più piccoli granelli di polvere ed eliminano fino al 99% di pollini, acari e batteri."
Questa è pubblicità ingannevole! Mi chiedo come possano consigliare impunemente questo prodotto alle persone che soffrono di allergie.


La recensione dell'Hom-Bot Square la trovate qui:
http://pietroippoliti.blogspot.it/2014/03/lg-hom-bot-square-30.html


-----------------------------------------------------------------------
-----------------------------------------------------------------------

5 commenti:

  1. Sempre recensioni interessanti.
    Apprezzo e continui così !
    Grazie

    RispondiElimina
  2. Non posso che commentare molto positivamente anche questo confronto! Sempre puntiglioso, dettagliato e professionale. Grazie! Concordo in pieno sulla migliore progettazione del cassetto raccoglipolvere del LG. Samsung ha solo copiato peggiorando un iRobot Roomba. Personalmente mi sono appassionato da un po nei confronti di questi robot e da quando l' ho scoperto, anche del Suo blog. Ho posseduto e posseggo 4 Roomba vari mod. Con cassetto standard e aerovac, un Braava 320 e ora grazie a Lei un fantastico Hom Bot. Devo ammettere comunque che mentre Samsung ha copiato, il cassetto dei Roomba ha più senso in quanto implementato anche il gruppo elettrico di aspirazione, in caso di rottura è sufficiente che l'utente acquisti un nuovo cassetto per avere mezzo robot nuovo. Il lato negativo e che con questa soluzione non è possibile lavare l'intero cassetto in acqua. Grazie per il Suo encomiabile lavoro.

    RispondiElimina
  3. Perdonatemi se da appassionato finalmente ho trovato il posto per sfogarmi un po... Premetto che anche se l'ho acquistato da un paio di giorni, ritengo il VR6270 il miglior robot attualmente in commercio (vedremo nel lungo periodo ma mi fido di Pietro...l'unico che non posso valutare è il nuovo Dyson 360 eye ma ha un difetto insormontabile: è assolutamente troppo alto). Voglio comunque spezzare una lancia in favore del buon vecchio Roomba: il movimento apparentemente senza senso ha secondo il mio modesto parere molti lati positivi. Sicuramente non rende nei test in spazi piccoli e liberi ma è una macchina da guerra nel vissuto quotidiano. E proprio il ripassare più volte provoca un risultato apprezzabile. Anche la doppia spazzola controrotante soprattutto sui tappeti ha il suo perché. Bisogna solo dividergli gli ambienti, purtroppo una casa grande in un colpo non può gestirla...(nemmeno con i lighthouse). Rimane comunque più rumoroso e meno veloce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma avevo scritto la stessa cosa nell'altro articolo. Il Roomba va benissimo, basta che non ti importa del rumore ed hai solo una stanza da pulire. In tutti gli altri casi, meglio rivolgersi altrove.
      La Samsung deve aver capito che i suoi navibot erano progettati molto male e con un'aspirazione che definire insufficiente è un eufemismo. Quindi ora ha smesso di guardare a iRobot ed ha fatto un robot più simile proprio al Dyson...

      Elimina
  4. Si ho letto tutto molto attentamente. Non voleva essere un contraddittorio ma volevo solo dare anch'io la mia testimonianza da appassionato. :) Non ho toccato il tasto del PowerBot proprio perché anche grazie a Lei per me ormai Samsung è out. Anche funzionasse bene non mi fiderei nel lungo periodo. Poi lo trovo un po altino e troppo articolato nella forma superiore. Ha proprio ragione ora lo sguardo di Samsung si è spostato altrove!.. Grazie per le risposte ai miei quesiti qui e nell'altro suo post.

    RispondiElimina

English: Feel free to write a comment in your own language! Remember: you have to log-in before start writing.
Italiano: Sentitevi liberi di scrivere un commento nella vostra lingua! Ricordate: dovete effettuare log-in prima di iniziare a scrivere.